Gli stage ben pagati

28 02 2008

Voglio dare ad Eleonora, proprio come mi ha chiesto, la possibilità di spiegare meglio il suo intento. Io ribadisco che la sua iniziativa per me è positiva, ma forse un pò da ridimensionare, soprattutto riguardo al rimborso minimo da cui partire.
Ho fatto diversi stage e non mai ricevuto una ricompensa così alta e soprattutto non conosco nessuno che abbia avuto questa fortuna. E non lo dico con cattiveria o con invidia, è semplicemente un dato di fatto. Inoltre, non credo si possa generalizzare, è necessario sempre prendere in considerazione le diverse situazioni, gli orari, i ruoli all’interno dell’azienda, ma anche la struttura dell’azienda stessa e tante altre caratteristiche che riguardano i compiti degli stagisti. A mio parere, non si può dire che uno stage è buono solo quando prevede una ricompensa maggiore di 6oo€…Anche perchè la lista sarebbe veramente molto ridotta e concentrata solo su alcune grandi reltà aziendali che possono permettersi di pagare uno stagista quasi quanto un dipendente.

Io sono la prima a dire che sia fondamentale prevedere una somma per gli stagisti, non è assolutamente giusto farci lavorare gratis (soprattutto nel momento in cui lavoriamo sodo!), ma Leggi il seguito di questo post »





ENI cerca risorse umane

20 02 2008

ENI è un’impresa integrata nell’energia, impegnata a crescere nell’attività di ricerca, produzione, trasporto, trasformazione e commercializzazione di petrolio e gas naturale.
In questo periodo, l’azienda è alla ricerca di laureati da inserire in alcuni settori con maggior richiesta nel nord Italia. Per avere ulteriori informazioni o conoscere i requisiti richiesti, si può consultare la sezione Lavora con noi oppure ci si può collegare al sito specifico, creato appositamente per offrire e gestire orietamento, selezione e formazione. Ovviamente per candidarsi è necessario compilare il form online del curriculum.

Sul sito, nella presentazione dell’ente ho letto:
Tutti gli uomini e le donne di Eni hanno una passione per le sfide, il miglioramento continuo, l’eccellenza ed attribuiscono un valore fondamentale alla persona, all’ambiente e all’integrità. “.
Una politica aziendale sicuramente molto apprezzabile, ma forse un pochino difficile da rispettare…sarà per questo che noi siamo rimasti un pò delusi dalla loro mancata disponibilità ad un’intervista sulla valorizzazione delle risorse umane!





Candidati per uno stage all’estero

18 10 2007

All’estero con sportello stage è un iniziativa finalizzata a supportare i giovani che desiderano fare un’esperienza di stage in contesti internazionali.
Non credo ci sia retribuzione, ma rappresenta sicuramente un’occasione per fare esperienze lavorative e soprattutto è una buona opportunità per conoscere il mondo del lavoro in una realtà diversa da quella italiana. (…e scoprire che sarebbe meglio fuggire all’estero per sempre! 😉 )

Abbiamo il mondo in mano

Qui troverete tutte le informazioni necessarie per candidarvi, ma ricordate che la scadenza è stata fissata per il 31 ottobre 2007.





Il Ministero dell’Interno ne assume 650

28 09 2007

Prefetture e Questure necessitano di impiegati, soprattutto per gli sportelli immigrazione. Così, con la Gazzetta n°71 del 7 settembre 2007, il Ministero dell’Interno ha bandito un concorso per assumere 650 coadiutori amministrativi contabili, di area funzionale B e posizione economica B1. I contratti saranno a tempo determinato per tre anni. La scadenza delle domande è fissata all’ 8 ottobre 2007.

I requisiti necessari sono:

  • aver svolto, con contartto di lavoro temporaneo e per almeno sei mesi, attività connesse all’attuazione delle norme in materia di immigrazione presso le amministrazioni dello Stato
  • cittadinanza italiana
  • diploma superiore
  • essere maggiorenni
  • godimento dei diritti politici
  • qualità morali e di condotta
  • idoneità fisica all’impiego
  • Prova d’esame
    La prova consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla (60 quesiti in 50 minuti) concernenti argomenti di cultura generale.

    La domanda di partecipazione va redatta esclusivamente sul modello allegato al bando , spedita per raccomandata con avviso di ricevimento e deve essere indirizzata a:

    Ministero dell’Interno
    Dipartimento per le politiche del personale dell’amministrazione civile
    e per le risorse strumentali e finanziarie,
    Direzione centrale per le risorse umane, Ufficio IV
    Affari del Reclutamento e della formazione,
    Piazza del Viminale – 00184 Roma

    Ministero dell’Interno





    Nessuna polemica…solo idee chiare!

    26 09 2007

    Qualche giorno fa ho pubblicato questo tranquillissimo post e non avrei mai immaginato che potesse suscitare il fastidio di qualcuno. La mia intenzione voleva essere quella di informare, chi fosse interessato, dello svolgimento del corso di visual merchandising. Insomma, nessuna polemica, nessuna pubblicità negativa, solo mie personalissime riflessioni (e pure positive!). Se vengo provocata, però…non posso far a meno di reagire. Ma andiamo con ordine.
    Una delle organizzatrici mi ha lasciato un commento, con l’obiettivo di precisare alcune cose che, secondo lei, io avevo trascurato. Ho accettato con piacere queste puntualizzazioni, aggiungendo anche un pensiero che avevo in testa e cioè che fondamentalmente “il concetto non cambiava“. Non credo di aver detto nulla di particolare, a parte la verità ovviamente! Ed è qui che la signora, come avrete letto, si è risentita, rispondendomi con tono leggermente presuntuoso molto umile.
    Ho voluto, così, scrivere questo post per rispondere e per dire chiaramente ciò che penso:

    “Cara signora,
    capisco che possa aver avvertito una certa polemica nella mia risposta precedente, ma le assicuro che non è così. Ha soltanto toccato uno degli argomenti che più mi sta a cuore. Non mi permetterei mai di denigrare il vostro lavoro di organizzazione, io porto semplicemente avanti le mie convinzioni. Leggi il seguito di questo post »





    376 posti fissi all’INPS e al Ministero della Giustizia

    13 07 2007

    Posti fissi in arrivo per giovani e meno giovani:

  • 276 all’INPS
  • 80 al Ministero della Giustizia
  • Due nuovi concorsi, banditi sulla Gazzetta Ufficiale n°50 del 26 giugno, dall’Istituto di previdenza sociale e dal Ministero della Giustizia. Le sedi sono in tutta Italia e la data di scadenza è il 26 luglio 2007.

    Logo dell’Inps e del Ministero della Giustizia

    ISTITUTO NAZIONALE di PREVIDENZA SOCIALE
    Requisiti per l’ammissione: oltre alla cittadinanza italiana o di uno degli stati UE, è necessario godere dei diritti civili e politici, possedere uno dei diplomi di laurea indicati nel bando e l’idoneità fisica all’impiego.
    Presentazione della domanda: la domanda di partecipazione al concorso va redatta in lingua italiana, compilando in stampatello su carta semplice, lo schema allegato al bando e reperibile anche sul sito dell’Inps. La domanda deve essere indirizzata e spedita, per raccomandata con avviso di ricevimento (e ad esclusione di qualsiasi altro mezzo) all’INPS Direzione Generale, Via Ciro Il Grande 21 – 00144 Roma. Sulla busta, contenente la domanda, va indicato: “Domanda di partecipazione al concorso a 296 posti di ispettore di vigilanza“.
    Programma: Espletate le prove (2 scritte e 1 orale + eventuale prova preselettiva), la commissione esaminatrice formula la graduatoria di merito sulla base del punteggio complessivo. Le graduatorie saranno pubblicate nel Bollettino ufficiale del personale dell’Inps e infine sulla Gazzetta Ufficiale. La struttura dell’Istituto incaricata dell’istruttoria delle domande è la Direzione centrale sviluppo e gestione RU, Area acquisizione risorse Tel:06.59053729 Fax: 06.59053898.

    MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
    Requisiti di ammissione: Laurea di I° livello in scienze dell’educazione e della formazione o diploma di laurea in pedagogia ed equipollenti. Età non inferiore a 18 anni, cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, idoneità fisica, non essere stati destituiti dall’impiego presso una PA ed essere in possesso di qualità morali e di condotta.
    Domande di ammissione: I candidati possono presentare una sola domanda nella quale indicare un’unica sede per la quale intendono concorrere. La domanda va redatta esclusivamente utilizzando l’apposito modulo allegato al bando (scaricabile dal sito, sezione concorsi), cui va allegata la fotocopia di un documento d’identità. Le domande vanno spedite per raccomandata con avviso di ricevimento al Ministero della Giustizia Dipartimento Giustizia Minorile, Direzione generale del personale e della formazione, Ufficio II, Servizio I concorsi, via Giulia 131 – 00186 Roma.
    Programma: Gli esami consisteranno in 2 prove scritte e 1 orale, più un eventuale preselezione. I vincitori saranno invitati a stipulare un contratto individuale a tempo indeterminato e saranno soggetti ad un periodo di prova di quattro mesi.

    Un’importante doppia chance per ottenere quel posto fisso che resta sempre uno dei sogni principali dei giovani alla ricerca di un lavoro.