Al via il BlogLab 2

18 04 2008

Un post speciale lo voglio dedicare ad una grande esperienza che ho fatto in ambito accademico (e non solo) e che mi ha dato modo di creare questo blog e di gestirlo da un anno ormai. Sto parlando del laboratorio universitario ideato dai professori Stefano Epifani e Antonio Sofi, che (a grande richiesta) è giunto alla seconda edizione e che quest’anno prevede la collaborazione anche di altre università italiane.

Mercoledì mattina c’è stata la presentazione “romana” del BlogLab2 e in qualità di ex bloglabber non me la sono sentita di mancare! 😉
Mi sono fatta due risate con il mio mitico fellow (ormai ex purtroppo e un pò mi dispiace!), ho rivisto Elisa, Daniela, ho conosciuto di persona Giovanna, ho salutato Format Tv che non sentivo da un pò di tempo e soprattutto ho fatto una promessa ad una certa stagista, vero?
Mi è dispiaciuto, però, che non siano venuti Domenico e Alessandro, per non parlare del mio “quasi capo” che era in tutt’altre faccende affaccendato.
Comunque, chi non era presente e fosse curioso di sapere come è andata e quali sono state le impressioni dei partecipanti, può guardarsi il mio video (la qualità non è delle migliori, ma per i prossimi forse ho trovato la soluzione ai miei problemi):

Ps: In bocca al lupo ragazzi!





BlogLab: onorata di essere sul podio

3 11 2007

Ringrazio Lilith per questo commento e colgo l’occasione per dire la mia sulla bella esperienza del BlogLab.

bloglab4.jpg

Alcuni bloglaber hanno avuto l’idea di scrivere un post sul proprio blog per tirare le somme di ciò che hanno vissuto in questi mesi e per dare una sorta di testimonianza positiva nei confronti del primo laboratorio universitario in cui la percentuale di insoddisfazione e delusione è praticamente ridotta a zero! Beh un evento eccezionale, non credete? Chi in un modo, chi in un’altro siamo tutti assolutamente concordi con le parole di Lucia, (per l’orgoglio del professore romano e di quello fiorentino).
Mercoledì 31 ottobre è stata resa nota la classifica di tutti i blog nati da questo progetto e indovinate…il podio si è tinto rosa ad ogni gradino: al 1°posto, al 2° posto ed infine il 3° posto, che con mia grande sorpresa è toccato proprio a me. Non posso nascondere che speravo di rientare tra i primi dieci, ma non mi sarei mai aspettata la medaglia di bronzo. Ne sono contenta e ringrazio tutti quelli che hanno creduto in me e apprezzato il mio blog, per gli altri…mi auguro che con il tempo io riesca a far cambiare loro idea, almeno in parte! 😉
Non sono diventata un’esperta informatica o una blogger incallita, ma ne ho fatta di strada e con molto piacere offrirò la mia disponibilità per la II edizione del BlogLab. Con gioia condividerò con i futuri bloglaber, le tantissime nozioni che in questi mesi ho imparato sul campo (anzi nella blogosfera) grazie ai suggerimenti del mio mitico fellow, ma anche di tutti gli altri.

Ps: Appuntamento al BlogLab2 !





Novità sul mio blog

18 07 2007

Sono proprio contenta di aver iniziato questo blog, mi piace l’idea di scrivere le mie riflessioni semi-serie, di raccontarvi ciò che mi accade e di rendervi partecipi di ciò che mi passa per la testa. A volte l’idea per un nuovo post mi arriva in modo improvviso. Quando meno me lo aspetto, ho un flash illuminante e mi dico: “mmm…interessante. Questo sarà argomento del mio prossimo post!” E così giorno dopo giorno il mio blogghino è cresciuto (come direbbe un romano di mia conoscenza: so’ soddisfazioni!)…Beh non male come prima esperienza ufficiale di blogger, no? 😉
Non voglio annoiarmi e soprattutto non voglio che siate voi a farlo e quindi cercherò sempre nuove ispirazioni ed originali spunti per rendere tutto più dinamico, ma soprattutto interessante.

Dolce gattino che dà l’annuncio

Se riesco continuerò almeno una volta a settimana a postarvi, nella categoria Recruitment, un’offerta di lavoro, un link, un articolo qualcosa che possa permettervi di inviare il vostro currivulum vitae e di tenere le dita incrociate sperando in un futuro più prospero.
Porterò avanti anche la sezione dedicata all’astrologia, perché ho notato con grande meraviglia, che l’argomento ha suscitato il vostro interesse, così ho deciso che scriverò altri post in proposito: qualche piccola curiosità ogni tanto che metta in relazione il mondo professionale con quello misterioso delle arti divinatorie.
Inoltre, a giorni inaugurerò una nuova categoria: quella dei Test. Basteranno pochi minuti per rispondere a delle semplici domande e subito si potranno scoprire dei lati più o meno nascosti della nostra personalità. Un modo come un altro per conoscere meglio noi stessi e le persone che ci sono vicine (specie in ambito lavorativo).
Ovviamente, non mancheranno i racconti delle mie esperienze da perenne stagista!

Ps: Mi dispiace deludere chi aveva creduto in me, ma sinceramente proprio non me la sento di tornare a lavorare nel villaggio! Troverò qualche altro lavoretto estivo, ricomincerò a studiare per gli esami di settembre o semplicemente mi dedicherò a relax e bella vita…beh almeno per il mese di agosto (in fondo me lo merito! 😉 )





Casa dolce casa

15 07 2007

Una notte lunga, interminabile trascorsa su un treno piuttosto mal messo e pieno di gente; lo scompartimento era semi buio e intorno a me cinque persone (tutte calabresi) che dormivano nelle posizioni più assurde. Io non sono riuscita a chiudere gli occhi neanche per dieci minuti, malgrado ogni parte del mio corpo implorasse pietà: “ti prego lasciaci riposare, non si può stare svegli per più di 24 ore“.
Il treno è partito dalla stazione verso mezzanotte e mezza e quindi la cosa più logica sarebbe stata passare quelle sette ore a sonnecchiare e invece…lo stress della situazione anomala e la paura che mi rubassero qualcosa, non mi hanno permesso di cadere fra le braccia di Morfeo e così ho sentito il ticchettio di quegli infiniti secondi che mi separavano dalla mia meta. Qual’era la mia meta? My home! 🙂
Eh si…sono tornata nella mia casa dolce casa. Sarebbe lunga da spiegare e, dato che in questo momento sto quasi per addormentarmi sulla tastiera, spero che nessuno di voi abbia la curiosità di conoscere tutti i dettagli. Posso dirvi che ho avuto il permesso di tornare per almeno due giorni, per medicarmi delle ferite che ho sotto la pianta di tutte e due i piedi e che quasi non mi fanno camminare. Al villaggio vige una regola ferrea: non si possono indossare scarpe aperte. Durante il giorno sono previste solo scarpe da ginnastica o comunque chiuse (insomma le infradito o altri tipi di sandali sono assolutamente banditi). E i miei poveri piedini non hanno resistito! (In fondo è estate, come si può camminare tutto il giorno in un immenso villaggio con i piedi “soffocati”?). E vogliamo parlare dell’alto rischio di insolazione: in Calabria la temperatura è altissima e il sole è cocente, ma è si deve rispettare la seconda regola stabilita dai responsabili: vietato indossare cappelli e occhiali da sole. Ora per quest’ultimi posso capire, non sarebbe molto professionale parlare con gli ospiti nascondendosi dietro delle lenti scure, ma un cappellino sulla testa che male può fare? Anzi, a mio parere proteggerebbe tutti quelli che come me…non sono lì per abbronzarsi e fare vacanza!
Divieti e conseguenze
Comunque sta di fatto che ho preso questi giorni di pausa per tornare a casa e rigenerami. Per ora mi faccio una bella dormita e mi godo questi giorni di meritato riposo senza pensare a nulla…e poi si vedrà!

Sono quasi le 11 di mattina, quindi…BUONANOTTE Gente!





Buone vacanze!

23 06 2007

Questo è l’ultimo post prima della mia partenza. Non so esattamente quando tornerò a scrivere, ma per ora ecco cosa mi sento di dirvi…





Prima di partire vorrei…

21 06 2007

Ormai è iniziato il countdown. Guardo la grande valigia rossa davanti la porta della mia camera e mi viene il sospetto di aver dimenticato qualcosa, ma poi mi dico: “tanto non ‘c’entra più neanche una spilla, quindi…”. Come ogni bagaglio che si rispetti è abbastanza pesante (d’altronde devo star via parecchio tempo), ma per fortuna ci sono le rotelline e quindi sarà tutto un po’ più semplice, almeno spero!
In questi mesi non so se avrò la possibilità di tenere aggiornato il mio blog: primo perché purtroppo non posso portarmi dietro il portatile e secondo perché non so quanto tempo libero io abbia effettivamente a disposizione. Cercherò di fare il possibile e di non farvi sentire del tutto abbandonati, ma sono certa che voi sarete comprensivi: non vi aspetterete mica che scriva un post tutte le sere dopo una stancante giornata di lavoro? 😉 In fondo, mentre io starò faticando nel villaggio, voi probabilmente vi starete godendo le vostre meritate vacanze in qualche bel posticino.

Comunque prima di partire vorrei fare gli ultimi saluti, con tanto di ringraziamenti ufficiali. Quella del BlogLab è stata una bella esperienza, mi ha fatto scoprire un mondo nuovo, che forse neanche immaginavo potesse esistere. Ho imparato parecchi “trucchetti” e credo proprio che continuerò a portare avanti il blog della StakaStagista e chissà che non mi venga qualche originale idea per aprirne uno nuovo!
Ho avuto anche la possibilità di conoscere gente simpatica e molto preparata. Sono tante le persone che ho incontrato o con le quali ho piacevolmente chattato o scambiato mail, ma come faccio a citarle tutte in un solo post? Non me ne vogliano gli altri, ma ho deciso di essere moooolto selettiva.
Faccio i miei complimenti per aver ideato questo nuovo laboratorio al professor Stefano Epifani e al professor Antonio Sofi (anche se non ho avuto il piacere di conoscere quest’ultimo di persona). Un riconoscimento spetta ovviamente anche al lavoro (e direi pure alla pazienza) dei fellow. Un sincero in bocca al lupo da parte mia è dedicato a tutti i colleghi del BlogLab, in particolar modo a Lilith, per i numerosi e sempre graditi commenti che ha lasciato sui i miei post.

I ringraziamenti più sentiti sono per il mio prezioso tris di supporto:

trio-3.jpg

Il primo memorabile posto va al mio mitico fellow Zoro, che è riuscito da subito a creare tra noi un clima professional-divertente con il suo inconfondibile stile: spontaneo, diretto ed ingenuamente accattivante. Discorsi seri ed interessanti, ma anche battute divertenti e tante tante risate hanno caratterizzato le nostre chattate (come dimenticare il suo storico “po S“!). Insomma, mi ha aiutato e “salvato” in parecchie situazioni (è stato eroico ad esempio quando mi ha lasciato le deliziose polpettine, mangiandosi quella strana ricotta pugliese che stava…sconvolgendo tutti i miei sensi!).
Poi il simpatico Antonio Pavolini, che con la sua precisione e serietà, più di una volta è riuscito ad illuminare il mio cammino quando ero stravolta e confusa dagli oscuri meandri del podcasting.
Ed infine…giocando a carte scoperte, credo che un saluto spetti anche al mio “fellow adottivo”: il misterioso ed estremamente razionale Hikari che vi assicuro quando ci si mette può lasciare senza parole e stupire con effetti speciali!

HAVE A GOOD BLOGGING FOR EVERYONE!





1° Maggio

30 04 2007

Non so se ho scelto il periodo giusto per iniziare questo Blog: data l’alta concentrazione di festività forse dovevo aspettare un momento migliore per parlare della dura vita dei lavoratori! 🙂 Beh ormai è fatta, il blog è partito…quindi non posso far altro che incrociare le dita e attendere che passi anche l’ultimo giorno di festa (almeno per questo mese!).

Domani è il 1° maggio la festa dei lavoratori, una festività che intende ricordare le battaglie operaie per la conquista di un diritto ben preciso: l’orario di lavoro quotidiano fissato in otto ore. (legge approvata nel 1866 nell’Illinois – USA)

Come ogni hanno è stato organizzato il mega concerto a San Giovanni. Io non ci sarò…ma non credo che le migliaia di persone presenti, sentiranno la mia mancanza! 🙂

Buon 1° maggio a tutti!

Messaggio per i romani: mi raccomando non fate indigestione di fave e pecorino! 🙂