Troppa carne al fuoco

31 05 2008

Siamo già arrivati alla fine di maggio…come corre il tempo e come corro io dietro a lui per riuscire a fare tanto, a fare tutto.

Malinconia a parte, voglio chiudere il mese con una specie di esame di coscienza, un punto della situazione. Si, perchè sono stanca, parecchio stanca sia fisicamente che mentalmente. Deve capire se la direzione in cui sto andando è quella giusta, non mi va di perdere tempo, di mettere tante energie in qualcosa che poi svanisce nel nulla lasciandomi a mani vuote.
Ormai lo sapete anche voi: sono una che si dà da fare e parecchio (fin qua nulla di male, giusto?), ma il problema è che metto anima e corpo in TUTTO quello che faccio e mi sto rendendo conto che diventa sempre più alto il rischio di ottenere un unico risultato: esaurimento da stress!
Lezioni, esami, tesi, laboratori, stage, collaborazioni, lavoretti vari come quello in pizzeria (assurdo a dirsi, ma per ora l’unica vera fonte di guadagno per me). E da qualche settimana anche questa nuova avventura. Capisco che il 2008 è l’anno del Capricorno, ma se continuo di questo passo mi dedicheranno un monumento allo stacanovismo.

Mi chiedo se sto esagerando. Serviranno tutti questi stage (per di più non retribuiti)? Insomma, meglio la quantità (che per il mio carattere racchiudere anche inevitabilmente la qualità) oppure selezionare e puntare solo sulla qualità?
Dubbi amletici. Forse farei bene a seguire il consiglio di chi mi rimprovera di aver messo troppa carne al fuoco…Eh si, credo sia proprio così. Tutta colpa della mia voglia di fare! Da oggi s’inizia a scremare! Questo sarà il periodo delle scelte, il momento in cui imparo a dire NO.

Buon 2 giugno a tutti e mi raccomando rilassatevi e godetevi questo week end…proprio come farò io che vado due giorni al mare (senza libri, senza pc, senza pensieri, se ci riesco!).

Annunci

Azioni

Information

One response

1 06 2008
prime

Consiglio da amici: stai facendo troppi stage con criteri troppo vari.

Non è il volume o il numero degli stage a fare la differenza, ma il loro valore qualitativo rispetto e in riferimento al lavoro che vorresti andare a fare “da grande”.

In questo il prof. ti sta certamente indicando la strada giusta, cerca di seguirla.

🙂

Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: