Aria di primavera

24 02 2008

Con una giornata come quella di oggi era impossibile rimanere chiusi in casa, ma spesso a causa dello studio certi lussi non posso concedermeli, specie durante la sessione d’esami e così per unire l’utile al dilettevole, oggi pomeriggio ho preso uno dei libri da studiare (quello che tutti vorrebbero leggere) e mi sono andata a rifugiare nel mio angoletto preferito. Cielo limpido, sole splendente, temperatura mite e soprattutto silenzio e relax assoluti!

primavera.jpg

fonte spagnola

La giornata è passata in fretta ed è già quasi finita, domani si ricomincia con le strategie web 2.0.
Saremo tutti più carichi e sorridenti, ormai…si respira aria di primavera, non so a voi, ma a me fa sempre un certo effetto! 😉

Annunci

Azioni

Information

9 responses

25 02 2008
Eleonora Voltolina

Cara Roberta
vorrei segnalarti che sul mio blog ho avviato un’iniziativa per mettere in luce quelle aziende/enti/società/agenzie/testate che trattano bene (economicamente) i loro stagisti. L’intento è quello di costruire una lista di realtà dove gli stagisti vengono ricompensati, per il loro lavoro e il loro impegno, con un rimborso spese non ridicolo: diciamo superiore ai 5-600 euro al mese.
Sul blog sono già arrivate tante segnalazioni, grazie alle quali adesso esiste una prima lista. Ma naturalmente io sono “affamata” di segnalazioni! Mi puoi aiutare? Magari segnalandomi qualche azienda che conosci tu, o mettendo in rilievo l’iniziativa sul tuo blog?
Spero di sì!
Ecco i link ai due post che finora ho dedicato all’argomento:
http://repubblicadeglistagisti.blogspot.com/2008/02/la-lista-dei-buoni-quelli-che-gli.html
http://repubblicadeglistagisti.blogspot.com/2008/02/ecco-la-prima-lista-dei-buoni-quelli.html
Ciao e grazie!

Eleonora

25 02 2008
BlogLavoro

Complimenti, anche se un po’ in ritardo, per il tuo stage a radio pop! 😀

25 02 2008
Stakastagista

@Eleonora: Ti aiuterei volentieri, ma in nessuno dei tanti stage che ho fatto mi hanno mai dato quella cifra! 😦 La tua iniziativa è buona, ma spesso è pura utopia credere che esistano tanti stage che permettono di guardagnare 500€ al mese. Sono poche, pochissime le aziende che prevedono un rimborso per i proprio stagisti…figuriamoci quelle che prevedono una ricompensa come quella a cui fai riferimento tu. Mi dispiace deluderti, ma se vuoi che la tua si trasformi in una lunga lista degli stage buoni (come li chiami tu) dovrai inevitabilmente abbassare la soglia minima da cui partire.

@BlogLavoro: meglio tardi che mai e poi…i complimenti sono sempre ben accetti! 😉

25 02 2008
prime

@staka
Non deve abbassare la soglia, ma iniziare a scegliere aziende “normali” e non “multinazionali” se vuole dare un senso alla propria idea.

Un abbraccio.

🙂

27 02 2008
Eleonora Voltolina

Vorrei avere l’opportunità, cara Roberta, di spiegare un po’ meglio il senso della mia iniziativa su questo tuo blog. L’obiettivo è quello di segnalare quelle aziende che permettono ai propri stagisti di mantenersi (almeno in parte) da soli. Se abbassassi la “soglia minima”, l’iniziativa non avrebbe più senso. Ho stabilito infatti la soglia «superminima» di 600 euro perchè solo a partire da quella cifra una persona ha la possibilità di pagarsi, nelle grandi città, almeno l’alloggio e parte del vitto senza gravare sui genitori.
Questo non si può fare se il rimborso spese è di 300 o 400 euro.
(Comunque è arrivata anche qualche segnalazione di rimborsi spesa da 500 euro, e non l’ho certo depennata! Ma diciamo che sotto i 500 euro «il gioco non vale la candela»).
Per quanto riguarda l’obiezione dei Prime, che mi è stata ripetuta da loro in almeno 5 commenti nei miei ultimi due post (pertanto la conosco quasi a memoria…): per la mia iniziativa ho posto solo due condizioni, che la realtà lavorativa sia in Italia e che il rimborso spese sia di 600 euro o più. Quindi qualsiasi ente/azienda/società va bene: dalla grande multinazionale alla piccola azienda di provincia. L’importante è che la sede sia sul territorio italiano e che gli stipendi (pardon, rimborsi-spesa) vengano erogati in Euro ;-).
Cara Roberta, sinceramente neanche a me nei 5 stage che ho fatto è stato mai dato un rimborso spese così alto. Ma è proprio per questo che le – poche – realtà positive vanno segnalate e “premiate”.

Un saluto,

Eleonora
http://repubblicadeglistagisti.blogspot.com/

27 02 2008
Stakastagista

@Eleonora: Sono d’accordo con te sul fatto che queste poche aziende vadano segnalate e premiate, ma il punto è proprio questo…che sarebbero talmente poche che fare una lista non avrebbe senso! Purtroppo è difficile da accettare, ma dobbiamo inevitabilmente fare i conti con la realtà italiana: è pura utopia credere di potersi mantenere con il rimborso spese di uno stage (anche perchè in molti casi questo rimborso è proprio inesistente)!

27 02 2008
Eleonora Voltolina

Infatti, ma come sai io sono fermamente convinta che questa situazione non vada accettata, bensì combattuta. E chi la dura la vince: sono sicura che, se opportunamente pungolato, il mondo politico si accorgerà di questa enorme sacca di ingiustizia e sfruttamento, e avrà finalmente il coraggio di mettere (pochi e sensati) paletti per evitare ai giovani di dover lavorare gratis o semigratis.
Comunque ti invito, naturalmente, a fare un giro sul mio blog: le aziende che pagano bene gli stage non sono poi “talmente poche”. Tra quelle già inserite nella lista e quelle che mi sono state segnalate negli ultimi giorni, siamo già quasi a una ventina. E ho lanciato l’iniziativa solamente una settimana fa!
Direi quindi che… tentar non nuoce. Speriamo che qualcuno, anche da questo blog, scopra l’iniziativa e possa segnalare qualche nuova azienda virtuosa.
Ciao!

Eleonora
http://www.repubblicadeglistagisti.blogspot.com/

28 02 2008
Gli stage ben pagati « Riflessioni di una StakaStagista

[…] stage ben pagati Voglio dare ad Eleonora, proprio come mi ha chiesto, la possibilità di spiegare meglio il suo intento. Io ribadisco che la sua iniziativa per me è […]

27 03 2008
3 occasioni da Monster « Riflessioni di una StakaStagista

[…] 3 occasioni da Monster Eccomi tornata, ho trascorso le vacanze di Pasqua in beato relax…peccato per il brutto tempo, altrimenti avremmo potuto divertirci tutti molto di più, ma sono sicura che ci rifaremo presto, ormai è arrivata! […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: