Precarietà e tacchi a spillo

12 02 2008

Non mi è mai piaciuto scendere a compromessi, ma sono consapevole che a volte qualche piccolo compromesso è necessario accettarlo, diciamo…in vista del raggiungimento del vero obiettivo. Però, a tutto c’è un limite, no?
Anche se spesso l’apparenza inganna! 😉

Annunci

Azioni

Information

7 responses

13 02 2008
Leonida_Redivivo

Cara Stakastagista.
Dopo una media attesa torno a scrivere nel tuo bel blog.
So che adesso hai forse cose più importanti a cui pensare, ma ti (vi) comunico che quell’esame di cui dicevo è stato da me superato, anche sè non tanto brillantemente come speravo.
Purtroppo causa improrogabili impegni per il conseguimento della laurea di 1° livello ho dovuto accettare un modesto 23, in un esame che forse poteva(per impegno e passione) avere maggior fortuna con un secondo tentativo.
In vero adesso come adesso sono ancora abbastanza insonemente amareggiato per il risultato, visto e considerato che con questo esame si assegnavano punti per il voto di laurea, cmq supereremo anche questa.
Credo che tutto sommato è meglio non pensare troppo, per una serie di motivi, alla laurea del primo livello, ma convenientemente dedicarsi a quella specialistica sopratutto, perchè quest’ultima è suscettibile di ampi margini di personalizzazione, molto utili al fine di sperare di differenziarsi dalla informe massa di neolaureati, che nel mio corso di laurea al massimo possono sperare di andare a far i ragionieri.

13 02 2008
Stakastagista

@Leonida: Forza e coraggio non ti demoralizzare! Se continui ad essere così pessimista, non riuscirai mai a concentrarti bene sugli esami e rischi di entrare in un circolo vizioso.
Secondo me, sono importanti sia la laurea di I° livello che quella specialistica, perchè sono i gradini che devi salire per arrivare ad una tua realizzazione: se le basi non sono buone prima o poi crolla tutto! 😉
Prova a ripetere dentro di te “Ce la farò!”…però lo devi dire convinto! In bocca al lupo per i prossimi esami.

13 02 2008
chissà

il video messo ha poco senso, ed è irreale perchè, oltre a ringraziare G. Michael per una canzone che è dei Police – e la cosa non è da sottovalutare – le ragazze che mercificano il proprio corpo a cui si fa riferimento – studentesse, lavoratrici che guadagnano poco – non lo fanno certo per strada, ma nella stragrande maggioranza a casa, nelle ore libere, e in maniera quasi scientifica molte – una specie di “imprenditrici consapevoli del sesso”.
Quelle che stanno in strada sono trans e straniere – e stanno in strada perchè sono in mano al racket della prostituzione organizzata.

(che tocca fare per poter dire la propria opinione mannaggetti)

:-)))

14 02 2008
Stakastagista

@Chissà: Non basta cambiare nome e lasciare un commento senza firma. Ti piace tanto scrivere sul mio blog…beh io ti accontento, ma sappi che certi pensieri sono inconfondibili e anche se cancelli le offese, chiunque avrebbe capito chi si nasconde dietro le tue frasi!
Mi diaspiace (e non lo dico con sarcasmo) che tu non riesca ad aprire un pochino di più la tua mente, a prendere la vita con maggior ironia, a cogliere i doppi sensi senza necessariamente fare una tragedia. Nel video la ragazza attende che passi qualche macchina per metergli la benzina e solo apparentemente fa credere di essere lì per vendere il suo corpo, ma dai…non dirmi che non c’eri arrivato!!!

14 02 2008
chi sarà

@staka
Guarda amica che abbiamo scritto con quel nome proprio per farci riconoscere, visto che tu sembri aver problemi ad accettare commenti che non siano in linea con la tua visione del mondo.

Per il resto, il doppio senso ipotetico era chiaro gioia, ma quello che a te invece non era chiaro del nostro commento evidentemente è che si faceva riferimento al doppio senso sbagliato di base, perchè fondato su qualcosa che non esiste per come la provi a descrivere tu anche scherzando …

Ma la speranza è sempre l’ultima a morire … sigh …

😉

14 02 2008
Stakastagista

Mai avuto problemi con persone che hanno idee diverse dalle mie, anzi…ascolto, mi confronto e apprezzo chi con educazione fa delle critiche costruttive ed intelligenti…ma tranquillo non pretendo che tu possa capire, in fondo non mi conosci per niente e con i tuoi commenti non fai altro che dimostrarlo!
Comunque, permettimi di dirti che se l’unico modo per far ascoltare le tue idee è quello di cambiare nome…beh non sei messo molto bene! 😉
Mi sono sempre chiesta come mai tra i blogger non sei ben visto..ah già dimenticavo perchè in realtà noi siamo solo dei tristi e sfigati pessimisti che non hanno voglia di fare nulla! Spero che Sua Maestà voglia perdonarci se proprio non riusciamo ad essere alla sua altezza!

14 02 2008
Eppure ...

Sai, purtroppo cambiare nome – e ci capita solo qui – è il solo modo per poter commentare qui, in uno spazio non di tua proprietà come già detto in passato. Visto che cancelli sistematicamente ogni commento che ti viene fatto che non è in linea con la tua visione della vita staka.
Poi sul perchè tra i blogger non siamo ben visti … ma di che blogger parli, perdona? Di te, repubblica degli stagisti o patruno? E questi sarebbero i blogger che fanno bene ai giovani? Blog che li allontanano dalla visione reale del mondo del lavoro, cercando di farli tornare indietro nel tempo?
Please staka … impara ad accettare le critiche costruttive a quel che scrivi, altrimenti non cresci mai … il mondo non è tutto composta da te, te stessa e chi la pensa come te … sei intelligente, perchè ti vuoi rovinare la vita cosi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: