Generazione P (come precari!)

29 11 2007

Oggi facendo un giro tra i blog che leggo spesso, ho trovato questo e subito è diventato per me fonte d’ispirazione.

Non siamo solo noi giovani italiani a lottare contro la precarietà, a lamentarci per le dure condizioni che siamo costretti ad accettare pur di sopravvivere. E’ un problema legato anche ad altri paesi europei e chissà…forse pure in posti più lontani.
Generazione P è un’unione, non partitica e senza fini di lucro, di movimenti e cittadini europei che hanno deciso di agire insieme per un miglior inserimento dei giovani nel mercato del lavoro.
Da soli non possiamo fare molto, ma unendoci avremmo sicuramente maggiori possibilità di cambiare questo assurdo sistema di business, quindi vi invito a sottoscrivere la petizione proprio come ho già fatto io e tanti altri.

Le firme raccolte non sono mai abbastanza…allora cosa aspettare a mettere la vostra?! 😉

Annunci

Azioni

Information

2 responses

1 12 2007
Marco Patruno

Ciao,
Grazie per avermi scritto. Sono persone come te che danno un senso e una vita a questo blog e a quello che scrivo. Evitano che i miei discorsi siano una sorta di dialogo invisibile tra fantasmi.
Sono lusingato nel confrontarmi con una persona molto preparata e soprattutto dotata di quella riflessione saggia e critica che è la forza motrice che può fare cambiare le attuali condizioni lavorative in Italia. Perchè sono convinto con quello che disse una volta lo scrittore Raul Montanari :”Oggi viviamo in una profonda crisi dell’umanesimo, perché non sempre l’intelligenza è accompagnata dalla saggezza e questo combina grossi disastri”. Ed è per questo che ritengo che i giovani dovrebbero finalmente essere uniti e costruire delle proposte alternative e concrete da rivolgere ai nostri organi istituzionali per evitare che il nostro paese perda la risorsa più importante
che necessita:”L’entusiasmo dei ragazzi”, e quando parlo di entusiasmo dico quello che va oltre ad un semplice e formale sorriso.

1 12 2007
Stakastagista

@Marco Patruno: Ti ringrazio molto per i complimenti che mi fai. Io sono una ragazza come tante altre…studio e mi dò da fare per cercare il mio posticino nel mondo del lavoro, però credo sia fondamentale anche riflettere su ciò che accade intorno a me, non avrebbe senso far finta di nulla. Da sola non posso fare nulla, ma spero che con il tempo si crei una forte unione tra noi giovani precari, per aver almeno la sensazione che si possa realmente fare qualcosa per migliorare la nostra condizione.
L’entusiasmo di noi ragazzi c’è, credimi…il difficile è mantenerlo nel tempo. Più si va avanti e maggiore è l’insoddisfazione e il pessimismo che schiacciano il nostro entusiasmo! 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: