Il “mal di vivere del precariato”

20 11 2007

L’Italia è un paese che, forse più di altri, si trova ogni giorno a dover affrontare la profonda insoddisfazione della maggior parte dei suoi cittadini, legata a: burocrazia, tasse, disoccupazione (non per loro, però!), immigrazione clandestina e tanti altri problemi che noi conosciamo bene. Non ultimo c’è il precariato, che sembrerebbe anche causare danni alla salute.
Per i giovani under 30, come me, è difficile il passaggio dalla precarietà al lavoro stabile. Insomma, potremmo anche essere bamboccioni si, ma non per scelta. Inutile negarlo, la situazione è abbastanza critica e il mondo continua a sprecare le speranze dei giovani. 😦

precarieta.jpg

C’è chi è in attesa di cambiamenti, ma siamo sicuri che arriveranno? E se si, quando?

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: