La canzone dei precari: “1000 euro bleus”

10 11 2007

Ho letto questo post e ho scoperto il video di Max Cosmico.
Una semplice canzone che riesce a descrivere perfettamente la situazione di molti di noi: passiamo anni a studiare per migliorare le nostre competenze con l’obiettivo di trovare un buon lavoro, ma ci ritroviamo ad essere giovani precari sfruttati e senza speranze che vanno avanti solo grazie al sostegno di mamma e papà.
Insomma laurea, master e stage non ci assicurano neanche la sopravvivenza! 😦 Ma chi ce lo fa fare?

Guardate il video, perchè è divertente, originale e assolutamente da non perdere…

Annunci

Azioni

Information

10 responses

10 11 2007
Roberta

Simpaticissimo questo video!Non ci resta che…Ridere!!!purtoppo è la realtà!Tra un pò dobbiamo mandare il curriculum anche per essere ammessi a seguire le lezioni all’università!

11 11 2007
Stakastagista

Sai che c’è qualche prof. che lo chiede!!! 😉
A proposito, complimenti…bel nome…da Roberta a Roberta! 🙂

11 11 2007
spicchiodiluna

Ma dove l’avete scovato questo video? Non solo la canzone ma pure gli attori sono simpaticissimi. comunque, per la cronaca, c’è chi ha la laurea e lotta ancora per avere almeno 1000 euro.

11 11 2007
Stakastagista

@spicchiodiluna: Eh già…è il problema di noi giovani precari e si permettono pure di definirci Bamboccioni, prima di parlare dovrebbero rendersi conto del nostro disagio! 😦

11 11 2007
spicchiodiluna

Sai cosa, è che purtroppo ad essere sinceri, io ho parecchi miei coetanei, che guadagnano meglio di me, hanno il contratto a tempo indet e rimangono a vivere in casa perchè fa più comodo. Nella realtà di provincia purtroppo è quasi la normalità. E, ahimé loro ci fan far brutta figura 🙂

11 11 2007
Stakastagista

@spicchiodiluna: beati loro che hanno un contratto a tempo indeterminato e si concedono pure il lusso di vivere dove fa più comodo.
La maggior parte dei giovani di oggi tra i 20 e i 30, anche se competenti e preparati, non ha un lavoro fisso, non ha uno stipendio e di conseguenza non può permettersi nè una casa propria, nè tanti altri lussi…vivere con mamma e papà spesso è una necessità per la propria sopravvivenza! (per fortuna che ci vogliono bene e ci sostengono sempre…ah se non ci fossero i genitori!)

24 11 2007
Max Cosmico

wow che onore sentirmi ospite qui! complimenti per il blog e grazie della segnalazione e dei complimenti…mi rendo conto che siamo in molti ad essere sulla stessa barca precaria…prima o poi affonderà e i primi a soffrirne saranno questi mediocri imprenditorucoli italiani che ci sfruttano e che non hanno la lungimiranza di capire che il primo investimento da fare è nella stabilità e soddisfazione dei propri collaboratori…
Teniamoci in contatto!
Precarially Yours,
Max

24 11 2007
Stakastagista

@Max Cosmico: l’onore è mio di averti come ospite! Per quanto riguarda la barchetta, speriamo che non affondi, anche se…continua a salire gente a bordo e la struttura è sempre più vacillante! Quel pizzico di ottimismo che mi è rimasto mi permette di sperare ancora, sono convita che prima o poi questi imprenditorucoli capiranno che, proprio come dici tu, è importante investire sulla soddisfazione dei propri collaboratori. E io mi permetterei di aggiungere, anche di dare maggior fiducia ai giovani…non m i stancherò mai di ripeterlo: SIAMO NOI IL FUTURO e abbiamo diritto di costruirci delle basi solide (e non di essere sfruttati per il solo guadagno delle aziende!).
Torna a trovarmi! 😉

27 01 2008
Fotografo

Cari miei è sempre più difficile… Sia da dipendenti che da piccoli imprenditori. Qualcosa da raccontare c’è sempre…
Laurea, master, post diploma in fotografia… Studiare alla fine paga, ma quanta energia, fantasia e lavoro da mettere dentro.

27 01 2008
Stakastagista

@Fotografo: Parole sagge le tue, ma forse venate da un pò di amarezza. Sono d’accordo sul fatto che ci sia sempre qualcosa da raccontare e a volte…basta un breve commento lasciato in un post per intrevedere la trama di una storia. In bocca al lupo per il tuo futuro! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: