Attimi di pessimismo

6 08 2007

Eccoci arrivati a lunedì e all’inizio di una nuova settimana…non so se esserne contenta o meno: ultimamente mi sento irrequieta, un pò maliconica ed ogni giorno che passa ho qualche pensiero in più. Questa meravigliosa estate 2007 non sta andando proprio nel migliore dei modi, ma avrei dovuto intuirlo subito…già dall’inizio la direzione intrapresa non era quella che mi sarei aspettata per questi mesi di sole, anzi…
Non voglio pensare al passato e a quello che avrei potuto fare, tanto non si può tornare indietro. Non voglio pensare al futuro e a quello che mi accadrà, perchè il domani è sempre una grande gigantesca incognita ed è inutile fare piani, programmi, congetture tanto non saranno mai rispettati perfettamente, anche se lo volessimo con tutte le nostre forze. Ad esempio, vorrei poter trovare un lavoro (un vero lavoro), ma non so neanche cosa farò il mese prossimo: potrei ricevere un’offerta e tornare a RadioImago, potrei iniziare qualche altro stage formativo o semplicemente mi ritroverò a studiare su noisissimi libri per i prossimi esami, nella speranza però di poter presto cogliere al volo qualche buona occasione lavorativa.
Insomma, non mi resta che “smettere di pensare“, perchè anche il presente non mi regala belle soddisfazioni: in queste settimane dovrò sfruttare al meglio qualche giornata di mare sul litorale laziale ed accontentarmi delle calde serate romane. Nulla da ridire in merito, ma non mi sarebbe dispiaciuto sdraiarmi a prendere il sole sulle spiagge di una bella isoletta o passeggiare per le stradine caratteristiche di qualche città estera e invece…non si trova nulla ad agosto che possa andar bene per le tasche di una giovane studentessa-stagista!😦

Attimi di pessimismo
Non fate caso al tono di questo mio post, lo so che non è in linea con il mio solito ottimismo e con la mia innata fiducia nel futuro, ma non potete sempre aspettervi che io sprizzi gioia da tutti i pori…ogni tanto concedetemi degli attimi di assoluto pessimismo!


Azioni

Information

6 responses

6 08 2007
amerea

Ciao giovane stagista…(ma quanto giovane? scherzo)…non ho potuto fare a meno di imbattermi nel tuo blog (che penso abbia una grande utilità sociale!) e non immedesimarmi nelle tue perplessità, incertezze, speranze, progetti e quant’altro: tutto accomunato da un’unica grande Madre-Verità: laPrecarietà!
Sono anch’io una nuova laureata (11 luglio 2007, laurea specialistica in S.politiche, curriculum comunicazione sociale e istituzionale), non ho aspettato neppure di godermi questo successo che ho intrapreso un corso in gestione dell’ufficio stanpa e organizzazione di eventi a roma… bene, anzi benissimo…ed ora? ho capito che è il momento di riflettere: ed avrei bisogno di un consiglio: stage, (magari! ma trovarlo non è semplice!), master (ma non farsi imbrogliare)… e data la mia predisposizione per la comunicazione in tutte le sue sfaccettature … come agire senza are troppi danni?? che interrogativo esistenziale!…
ti ringrazio comunque per il tuo aiuto…
ciao ciao

7 08 2007
nana53

Ti capisco cara, ai miei tempi, per capirci negli anni 70 io sono stata sette anni disoccupata limitandomi a qualche lavoretto saltuario. Come vedi gli anni passano ma il gioco è sempre lo stesso. Coraggio, forza di volontà e non mollare mai sono i miei consigli…ciao nanà

7 08 2007
enrico

Non ABBATTERTI ma ABBATTILI!!..sisi,,,non ti dar per vinta.
e ABBATTIAMOCI le mani per tutto quello che hai realizzato finora…

7 08 2007
Stakastagista

@amerea: mi fa piacere che trovi il mio blog utile, era proprio quello l’obiettivo che volevo raggiungere quando qualche mese fà ho aperto il blog della StakaStagista. Non so esattamente quale consiglio darti, anche perchè ogni persona vive situazioni diverse in periodi diversi. Per ora quello che mi sento di dirti è di continuare a sperare che presto arrivi qualcosa di adatto a te, nel frattempo fai bene ad ampliare le tue conoscenze con nuovi corsi. Per quanto riguarda i master non credo che possano migliorare molto la tua situazione: in fondo hai già una laurea e frequenti un buon corso, credimi può bastare (inutile sprecare tanti altri soldi!). Punterei invece sulla ricerca di qualche stage…lo so non è facile trovarne di occasioni, ma alla fine hai il vantaggio di fare pratica sul campo e di conoscere gente che potrebbe essere utile per il tuo futuro lavorativo! In bocca al lupo

@nana53 e @enrico: grazie per l’incoraggiamento, cercherò di ricordarmi dei vostri consigli!🙂

27 02 2008
paola

ma quale pessimismo…mi viene da ridere che qualcuno(purtroppo a quanto pare tutti i miei coetanei e non)abbia qualcosa da lamentarsi perche’ passera’ qualche settimana agodersi il suo litorale laziale e le calde estate romane(POVERINA NON POTRAI NEANCHE RIPOSARTI SU UN BIANCA SPIAGGIA ESTERA …come farai a riposarti dopo un lungo anno di libri noiosi e di stage poco utili a darti il futuro che ti meriti.)..ma non ti vergogni????????????????????
ma vi rendete conto della vita che fate? della fortuna che avete? e ancora pensate che qualcuno dovrebbe finalmente darvi il lavoro che vi meritate?????????..passate la vita a lamentarvi e qualcuno dovrebbe ancora compatirvi….se volevi andare all’estero perche’ non hai lavorato da qualche parte(cameriera?pulizie?baby sitter?)…e gia’ con la miseria che ti danno molto meglio andare a prendere il sole sul litorale laziale….e continuare a piangersi addosso….

27 02 2008
Stakastagista

@Paola: Per prima cosa ti chiedo se davvero puoi permetterti di giudicarmi in questo modo, dato che non mi conosci per niente. Io non mi vergogno assolutamente di nulla e se tu non ti fossi limitata a leggere solo questo post, ma anche tutti gli altri, forse ti saresti resa conto dei tanti sacrifici che faccio e di chi sono realtmente. Sapevi ad esempio che oltre a studiare e fare stage, lavoro come cameriera in una pizzeria? E che l’estate lavoro come animatrice nei villaggi?
Mi dispiace deluderti, ma non sono una che si piange addosso, anzi tutto il contrario. E prendere il sole sul litorale laziale (forse ti è sfuggiuto, ma io sono di Roma) era solo un modo per dire che ancora una volta ho dovuto rinunciare alle vere vacanze.
Perchè tanto rancore? Qual è la tua situazione? Dici che mi lamento e che non mi rendo conto della fortuna che ho, allora raccontami la tua fortuna o sfortuna che sia. A me piace il confronto…sono qui per questo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: