376 posti fissi all’INPS e al Ministero della Giustizia

13 07 2007

Posti fissi in arrivo per giovani e meno giovani:

  • 276 all’INPS
  • 80 al Ministero della Giustizia
  • Due nuovi concorsi, banditi sulla Gazzetta Ufficiale n°50 del 26 giugno, dall’Istituto di previdenza sociale e dal Ministero della Giustizia. Le sedi sono in tutta Italia e la data di scadenza è il 26 luglio 2007.

    Logo dell’Inps e del Ministero della Giustizia

    ISTITUTO NAZIONALE di PREVIDENZA SOCIALE
    Requisiti per l’ammissione: oltre alla cittadinanza italiana o di uno degli stati UE, è necessario godere dei diritti civili e politici, possedere uno dei diplomi di laurea indicati nel bando e l’idoneità fisica all’impiego.
    Presentazione della domanda: la domanda di partecipazione al concorso va redatta in lingua italiana, compilando in stampatello su carta semplice, lo schema allegato al bando e reperibile anche sul sito dell’Inps. La domanda deve essere indirizzata e spedita, per raccomandata con avviso di ricevimento (e ad esclusione di qualsiasi altro mezzo) all’INPS Direzione Generale, Via Ciro Il Grande 21 – 00144 Roma. Sulla busta, contenente la domanda, va indicato: “Domanda di partecipazione al concorso a 296 posti di ispettore di vigilanza“.
    Programma: Espletate le prove (2 scritte e 1 orale + eventuale prova preselettiva), la commissione esaminatrice formula la graduatoria di merito sulla base del punteggio complessivo. Le graduatorie saranno pubblicate nel Bollettino ufficiale del personale dell’Inps e infine sulla Gazzetta Ufficiale. La struttura dell’Istituto incaricata dell’istruttoria delle domande è la Direzione centrale sviluppo e gestione RU, Area acquisizione risorse Tel:06.59053729 Fax: 06.59053898.

    MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
    Requisiti di ammissione: Laurea di I° livello in scienze dell’educazione e della formazione o diploma di laurea in pedagogia ed equipollenti. Età non inferiore a 18 anni, cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, idoneità fisica, non essere stati destituiti dall’impiego presso una PA ed essere in possesso di qualità morali e di condotta.
    Domande di ammissione: I candidati possono presentare una sola domanda nella quale indicare un’unica sede per la quale intendono concorrere. La domanda va redatta esclusivamente utilizzando l’apposito modulo allegato al bando (scaricabile dal sito, sezione concorsi), cui va allegata la fotocopia di un documento d’identità. Le domande vanno spedite per raccomandata con avviso di ricevimento al Ministero della Giustizia Dipartimento Giustizia Minorile, Direzione generale del personale e della formazione, Ufficio II, Servizio I concorsi, via Giulia 131 – 00186 Roma.
    Programma: Gli esami consisteranno in 2 prove scritte e 1 orale, più un eventuale preselezione. I vincitori saranno invitati a stipulare un contratto individuale a tempo indeterminato e saranno soggetti ad un periodo di prova di quattro mesi.

    Un’importante doppia chance per ottenere quel posto fisso che resta sempre uno dei sogni principali dei giovani alla ricerca di un lavoro.

    Annunci

    Azioni

    Information

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...




    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: