Il (non)guadagno degli stagisti

8 06 2007

Credo sia giunto il momento di affrontare un argomento un po’spinoso, ma che sta a cuore a molti di noi: la retribuzione degli stage! 😦
Le aziende che cercano ed accolgono stagisti, hanno come unico obiettivo quello di aumentare il loro fatturato, ma a costi zero. In poche parole, vogliono qualcuno che lavori per loro, disponibile e abbastanza preparato, ma che non abbia pretese di nessun genere. E chi è il più adatto per questo ruolo, se non un ingenuo studente che vuole entrare nel mondo del lavoro? Il malcapitato cercherà di cogliere l’occasione al volo, credendo e sperando in un futuro più prospero, ma con l’amara consapevolezza che alla fine dovrà lavorare per la gloria!
E’ inutile prendersi in giro, purtroppo non esiste nessuna legge che obblighi a pagare coloro che devono fare pratica (e non penso che ne approveranno una tanto presto).
Il compenso, se pur basso, è sempre a discrezione dei datori di lavoro, che guarda caso…sono raramente colpiti da slanci di generosità!
Per tranquillizzarvi, però, posso darvi la prova che a volte qualcuno si distingue dal resto della massa: ad esempio ricordo quando qualche anno fa, alla fine del mio stage nel tour operator MSC Crociere, salutandomi il responsabile mi ha consegnato una busta chiusa che, con mia enorme sorpresa, conteneva una lettera di ringraziamento e ben 100 mila lire (perché non era ancora in vigore l’euro) per ogni settimana di lavoro. Un caso più unico che raro, ma che soddisfazione!

Comunque, tornando a noi e al nostro fatidico tasto dolente, mi viene in mente un proverbio che dice: dove non c’è il guadagno la remissione è certa. Ecco cari stagisti, questo è proprio ciò che dovete evitare! Non sarete quasi mai pagati (e su questo ormai dovete rassegnarvi), ma vi consiglio di fuggire a gambe levate se il non-guadagno si trasforma in una perdita bella e buona. Non rimanetevene a lungo in posto dove vi sentite sfruttati, poco considerati e dove soprattutto non imparate nulla. Lo scambio dovrebbe sempre essere abbastanza equo (ti do tanto – mi dai tanto, semplice no?), quindi fatevi furbi e girate la situazione a vostro vantaggio: anche se non vi pagano in denaro, cercate almeno di guadagnarci in competenza ed esperienza (ottimi elementi per il curriculum)! 🙂

Io qui alla radio sto facendo del mio meglio e anche se non mi pagano…sto imparando tante cose, proprio come afferma Daniela.

Annunci

Azioni

Information

7 responses

9 06 2007
sc

da quanto ho capito io, i stagisti non vanno più di moda. ora ci sono i traineè.
almeno all’estero.

purtroppo si deve passare quest’esperienza e sperare di passarla senza rovinarsi troppo finanziariamente.

saluti,

sc

9 06 2007
sara

Parole sante!quanti ne ho fatti di lavori a gratis!Mi chiedo cosa succederà quando dovremo trovare qualcuno che ci assume sul serio e non ci sfrutta..a quale santo dobbiamo affidarci??

10 06 2007
Lilith

Quello che spesso mi domando è: per quanto tempo ancora dovrò lavorare gratis? In altre parole, quanto del mio tempo=denaro, dovrò regalare prima di avere un vero lavoro?

Ho solo 23 anni e a quanto ho capitola strada è lunga…

10 06 2007
Stakastagista

Hai ragione Lilith la strada è lunga e spesso anche tortuosa, ma il segreto sta nel non mollare MAI: non lasciarti demoralizzare, continua sempre ad andare avanti con coraggio e fiducia…la fortuna prima o poi bussa alla porta di ognuno di noi, basta saper aspettare! 😉

11 06 2007
salpetti

Ciao!!!
Io sto faando uno stage gratuito, ma credo che ne valga la pena, anche perchè oltre a lasciarmi le tasche vuote, mi costinge a bruciare il mese di luglio di solito dedicato per gran parte alle vacanze…
Cmq il mio dura solo due mesi e mal che vada, fa curriculum!!! 😉
Un salutone!!!

16 11 2014
muscle building milkshake

muscle building milkshake

Il (non)guadagno degli stagisti | Riflessioni di una StakaStagista

9 10 2015
invisalign cleaning instructions

invisalign cleaning instructions

Il (non)guadagno degli stagisti | Riflessioni di una StakaStagista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: